lunedì 28 gennaio 2013

GAFFE NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Berlusconi e un gaffeur nato ed è un'offesa alla comuntà israelitica l'aver detto nel giorno della memoria che Mussolini ha fatto anche qualcosa di positivo. Se il discorso lo poniamo in termini ideologici è chiaro che la dittatura va sempre totalmente ed assolutamente condannata. Da storico dico che Mussolini è responsabile di cose gravissime, oltre alle infami leggi razziali. Mussolini ha portato l'Italia al massacro della II guerra mondiale ed è responsabile di tante nefandezze.
Ma da storico che guarda con distacco critico aggiungo che inevitabilmente in 20 anni di governo non poteva,neppure volendolo, fare solo cose negative. Il discorso storico è sempre complesso ed articolato, sa cogliere le sfumature. E questo vale, ad esempio, anche per Stalin. Ma Berlusconi è un incolto che non sapeva neppure dell'esistenza dei fratelli Cervi trucidati dai fascisti durante la Resistenza. Se poi ha fatto quel discorso, per rubare qualche voto a Storace, il suo dire è ancora più sciocco e miserabile.
 
PIER FRANCO QUAGLIENI

1 commento:

Adriana Riccomagno ha detto...

Dubito che si sia trattato di una gaffe; piuttosto direi che è stato il tentativo di lanciare un amo agli elettori di estrema destra... che ne pensi?

Lettori fissi